SuperPark 2022: tornano nell’estate del Parco Naturale Adamello Brenta il cinema a “impatto zero” e le escursioni con accompagnatori straordinari

7' di lettura 16/06/2022 - Torna tra luglio e agosto SuperPark, sigla ormai nota a chi vive – o frequenta, nei mesi estivi – il Parco Naturale Adamello Brenta. Alla sua terza edizione la manifestazione prosegue il suo cammino sempre con l'intento di valorizzare le bellezze dell’area protetta e sottolineare l’importanza della tutela dell'ambiente.

Lo fa con 7 passeggiate con accompagnatori straordinari – sempre la domenica - e una rassegna di 11 film su temi ambientali a “impatto zero”, al margine del bosco. Il programma è stato presentato stamani nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il presidente del Pnab Walter Ferrazza, l’assessore provinciale all’artigianato, commercio, turismo, promozione e sport Roberto Failoni, l’ad di Trentino Marketing Maurizio Rossini e Dalia Macii, responsabile di Impact Hub Trentino, a cui spetta l’organizzazione di SuperPark. Un cartellone molto vario e interessante, quello proposto quest’anno, fra cui spicca fra l’altro la presenza di due registi: Pif, che il 25 luglio all’Antica vetreria di Carisolo presenterà il suo nuovo film, e Alberto Fasulo, che a sua volta il 6 agosto a Cles introdurrà la proiezione del suo lavoro e che sarà anche uno degli accompagnatori delle escursioni “straordinarie”, quella del 7 agosto alle malghe Termoncello e Loverdina in val di Non. Questa sera invece una proiezione in anteprima al Parco delle Albere di Trento, alle 21.30 circa, con il film The search for Emak Bakia di Oskar Alegria (Spagna, 2012). Gli spettatori seguiranno il film seduti sull’erba del prato, muniti di cuffie (per evitare l’inquinamento acustico).

“Siamo contenti di presentare questa nuova edizione di SuperPark a Trento - ha detto il presidente del Pnab Walter Ferrazza – perché anche con questo gesto testimoniamo che l’impegno del Parco non ha più confini. Se vogliamo impegnarci per la tutela dell’ambiente e per cotrastare il cambiamento climatico abbiamo bisogno di un approccio a 360°, dentro e fuori le aree protette. Condividiamo questa visione con la Provincia , che ci supporta in questa nuova proposta, con cui diamo spazio alla cultura, attraverso il linguaggio universale del cinema ma anche valorizzando la disponibilità e l’amicizia di artisti, scrittori, fotografi e altre persone che approcciano i temi dell’ambiente in maniera creativa”.

L’assessore Failoni ha confermato a sua volta la bontà di questo approccio, “che consente di veicolare il messaggio del Parco, in favore della natura e dell’ambiente, su tutto il territorio provinciale, sensibilizzando i cittadini sulle opportunità che un’area protetta può offrire loro. Dobbiamo continuare a lavorare in sinergia, e farlo 365 giorni all’anno, anche quindi in primavera e autunno”.

Una visione condivisa da Rossini, per il quale “in questo momento più che generare nuova affluenza di visitatori dobbiamo innanzitutto curare la qualità della nostra proposta. Occasioni come questa sono molto importanti perché ci consentono di rafforzare il nostro lavoro di squadra, come accade anche per altri eventi come il recente Festival dell’Economia, e di rivolgerci ai giovani, con proposte di alto livello che hanno inoltre una valenza educativa, riguardo ai temi della montagna e dell’ambiente”.

Macii ha illustrato nel dettaglio il programma di quest’anno, ricordando anche i cambiamenti rispetto alle scorse edizioni: le escursioni spostate dalla giornata di sabato a quella di domenica, per agevolare ancora maggiormente la partecipazione degli appassionati, e il carattere innovativo del cinema “ai margini del bosco”, una proposta che punta sull’unicità, per godere della quale può valere la pena qualche sforzo in più (ricordarsi di portare una coperta per sedersi sul prato e di vestirsi adeguatamente perché di sera in montagna le temperature si abbbassano).

Passeggiate con accompagnatori straordinari

Il progetto - organizzato dal Parco Naturale Adamello Brenta con il sostegno di Trentino Marketing - propone per tutta l’estate delle escursioni a piedi.

Nelle domeniche di luglio e agosto un fotoreporter, un performer, un’illustratrice, un regista, una musicista e dei viaggiatori attraversano i sentieri del Parco alla scoperta dei suoi angoli nascosti e offrono sguardi differenti su ambiente, montagna e paesaggio.

Le rocce, le piante, i prati, i sassi, i torrenti saranno la scenografia delle loro parole e delle loro storie.

“L'idea - spiega Dalia Macii di Impact Hub Trentino - è quella di coinvolgere professionisti che vengono da mondi molto diversi e non legati alla montagna con la volontà di offrire sguardi e riflessioni diverse, non scontate”.

Si parte domenica 10 luglio con l’escursione in Val Algone con la fotoreporter Betty Colombo, esperta di reportage di viaggio e Ambassador italiana di “Save The Planet”. La domenica seguente, 17 luglio, tra il Lago Nero e i Laghi di Cornisello in Val Nambrone ci sarà l’illustratrice Marta Jorio. La settimana seguente, 24 luglio, i partecipanti verranno coinvolti in una performance collettiva e sonora dal performer Fabrizio Saiu nella zona di Malga Cengledino, sopra Tione.

Domenica 31 luglio la scrittrice e giornalista Laura Bianchi ci accompagna nella Valle dello Sporeggio in compagnia del meraviglioso mondo delle piante viaggiatrici e ci porta a scoprire le strane strade che certe volte la natura prende e ti fa prendere.

Tra le malghe della Val di Non il regista Alberto Fasulo domenica 7 agosto fa riscoprire il valore del cinema nella sua dimensione privata e pubblica. A fine agosto poi si risale la Val di Fumo insieme al gruppo Va’ Sentiero che in 7.800 km di cammino ha raccolto tante storie di paesaggi, di incontri, di montagna.

Si concluderà il 28 agosto con un percorso sonoro tra le malghe della Val di Sole insieme alla musicista Laura Agnusdei.

Per partecipare alle passeggiate occorre prenotare (quota d’iscrizione 10 euro).

Film a “impatto zero” al margine del bosco

Dal 25 luglio al 7 agosto invece ci saranno 11 appuntamenti di cinema ad impatto zero grazie al cinema solare e all’utilizzo delle cuffie.

Il bosco sarà la cornice di una rassegna di film a tema ambientale che promette di fondersi e intrecciarsi con la natura, senza disturbarla: le proiezioni saranno alimentate dalla luce del sole e saranno silenziose grazie all’uso delle cuffie.

Le proiezioni si svolgeranno in posti mozzafiato: dai prati della Val Daone al lago di Molveno, dal Bosco Arte Stenico alla terrazza sulle Dolomiti di Brenta di Malga Ritort, dalla Val Algone alle malghe della Val di Sole.

Seduti sul prato gli spettatori potranno vivere un’esperienza immersiva in cui sarà possibile riflettere sul rapporto tra l’uomo e la natura.

Due gli ospiti che quest'anno animeranno la terza edizione della rassegna cinematografica più green di Europa. Ad aprire SuperPark, il 25 luglio, ci sarà Pierfrancesco Liberato, in arte Pif, con il suo ultimo lavoro "E noi come stronzi rimanemmo a guardare", una riflessione tragicomica sulla potenza degli algoritmi nella nostra società.

In chiusura di rassegna, sarà ospite invece di SuperPark, Alberto Fasulo autore e produttore friulano, cantore della montagna e delle sue storie che presenterà il suo "Rumore Bianco" opera dedicata ad Fiume Tagliamento, mentre assieme a Nadia Trevisan ci introdurranno nel mondo di "Piccolo Corpo", opera di Laura Samani assoluta rivelazione della stagione e per questo vincitrice del David di Donatello.

Tanti i film in programma, quindi,che tra commedia e documentario proseguono il ragionamento su arte, ambiente e cultura sostenibile che sono la cifra caratteristica della selezione di Super Park sin dalla prima edizione.

Per la realizzazione del cinema solare itinerante si è coinvolta l’Organizzazione Umanitaria ONG Bambini nel Deserto ONLUS, che dal 2016 porta il progetto “Cinema Du Desert” in giro per il mondo.

Il programma completo di SuperPark è qui https://www.pnab.it/il-parco/vivere-il-parco/eventi-e-iniziative/superpark/

SuperPark è promosso dal Parco Naturale Adamello Brenta, sostenuto da Trentino Marketing e curato da Impact Hub Trentino, con la partecipazione di Cinema Du Desert e sostenuto da Madonna di Campiglio Azienda per il Turismo S.p.A., Garda Dolomiti – Azienda per il Turismo S.p.A, Consorzio Dimaro Folgarida Vacanze, Azienda per il Turismo Val di Non, Azienda per il Turismo Dolomiti Paganella, Consorzio Val di Sole, Comune di Dimaro, Cassa Rurale Val di Sole.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-06-2022 alle 18:45 sul giornale del 17 giugno 2022 - 105 letture

In questo articolo si parla di attualità, trento, comunicato stampa, Provincia Autonoma di Trento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dbBA





logoEV