SEI IN > VIVERE TRENTO > CRONACA
articolo

Sequestrati oltre 6 etti di cocaina, arrestato spacciatore

2' di lettura
14

guardia di finanza|

Nell’ambito di consueti servizi di controllo del territorio finalizzati alla sicurezza pubblica ed alla prevenzione dei reati in genere, i Finanzieri del Gruppo di Trento hanno sequestrato oltre 600 grammi di cocaina, banconote per circa 400 euro ed arrestato un trentunenne di nazionalità albanese in procinto di concludere la cessione dello stupefacente destinata allo spaccio sul territorio trentino.

In particolare, durante un servizio di contrasto ai traffici illeciti, nel comune di Trento, nella frazione di Villazzano, le Fiamme Gialle hanno notato un’autovettura, con a bordo una persona, muoversi con fare sospetto e successivamente cambiare improvvisamente direzione.

E’ stata, quindi, avviata un’attività di osservazione, controllo e pedinamento, all’esito della quale è stato fermato e identificato il giovane che stava guidando il mezzo. Nel corso dei preliminari accertamenti, svolti dai finanzieri anche avvalendosi dei tablet portatili collegati alle banche dati in uso al Corpo, l’uomo è risultato sin da subito visibilmente teso ed agitato.

Ciò ha insospettito ulteriormente i militari operanti, che hanno deciso di approfondire il controllo della persona e dell’automobile.

La perquisizione effettuata sul veicolo, grazie al fiuto del cane antidroga Aron, ha consentito di rinvenire due panetti confezionati sottovuoto di cocaina, occultati nel portabagagli dell’autovettura del soggetto, per un totale di oltre mezzo chilogrammo di sostanza stupefacente.

I successivi riscontri hanno permesso di rilevare che l’uomo, dimorante nel vicentino, era da poco giunto a Trento proprio per effettuare la consegna dello stupefacente, il cui livello di purezza avrebbe permesso la realizzazione mediamente di circa 8.000 dosi, consentendo di ottenere, una volta venduto al dettaglio, un guadagno illecito di circa 100.000 euro.

Al termine delle operazioni, l’Autorità Giudiziaria ha disposto quindi la traduzione del soggetto arrestato presso la casa circondariale di Trento, per l’ipotesi di reato di traffico di sostanze stupefacenti.

L’attività di servizio si inserisce nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio disposta e coordinata dal Comando Provinciale di Trento finalizzata, tra l’altro, al contrasto del traffico illecito di sostanze stupefacenti e in generale alla repressione dei traffici illeciti, a tutela dei cittadini e della legalità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Trento .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viveretrento o Clicca QUI.


guardia di finanza|

Questo è un articolo pubblicato il 28-03-2024 alle 17:28 sul giornale del 29 marzo 2024 - 14 letture






qrcode